Abate-gol.... e si vola!!

4/4/04 - Punizione per la Biellese da un paio di metri fuori area; siamo al 75' e la posizione è quella preferita da Abate. Il numero 7 laniero pennella una traiettoria perfetta verso l'incrocio dei pali: il pallone colpisce la parte interna del "sette" e termina in rete. 0-1
E' da questa azione che dovrebbe ormai aver preso definitivamente corpo la salvezza bianconera quando mancano 5 giornate al termine del campionato.

La Biellese giunge al Pistoni di Ivrea dopo due vittorie consecutive e con l'organico finalmente al completo (fatta esclusione di Santin); Brucato si trova, forse per la prima volta da inizio stagione, a disposizione la quasi totalità della rosa e può finalmente mettere in campo la miglior Biellese senza dover preoccuparsi di "inventare" giocatori in ruoli non propri.
A far da cornice aI "derby della Serra" c'è il pubblico delle grandi occasioni: oltre un migliaio sono gli spettatori eporediesi, mentre quelli biellesi sono un centinaio e più .

Vista la gran quantità di azioni e situazioni degne di nota, passiamo immediatamente alla cronaca della partita.
La squadra di casa parte subito spingendo sull'acceleratore. La Biellese, dal canto suo, sembra non riuscire a far girare la palla come vorrebbe e trova difficoltà nel creare azioni pericolose. Al 10' è infatti l'Ivrea ad andare vicino al vantaggio con una punizione di Scazzola deviata dalla barriera; Coser non si fa sorprendere dalla deviazione e in tuffo riesce a respingere. La reazione della Biellese giunge al 19' con un tiro centrale di Ferretti facile preda di Mordenti. Sebbene i bianconeri trovino difficoltà nel creare gioco con continuità, al 30' è proprio la squadra ospite ad avere una ghiotta occasione con Sinato; l'attaccante di Cuorgnè (cittadina nelle vicinanze di Ivrea) stoppa di petto un cross di Abate e prova, ma senza fortuna, la conclusione in acrobazia.
L'Ivrea insiste e cerca il vantaggio. Egbedi, con i suoi scatti improvvisi crea il panico in più di una occasione, ma la retroguardia Biellese riesce a contenere sempre al meglio. Al 32' l'azione più bella di questo primo tempo da parte della squadra di casa. Egbedi scatta sul filo del fuorigioco e si invola "in solitaria" verso Coser: l'uscita dell'estremo difensore laniero è perfetta ed il tiro dell'attaccante viene respinto; sulla ribattuta la palla termina a Zubin che prova il tiro, ma trova sulla sua strada Mazzia.
A pochi minuti dal termine della prima frazione di gioco, siamo al 43', la Biellese ha un'ottima occasione per portarsi in vantaggio, ma il tiro di Biagi dai 20 metri colpisce l'incrocio dei pali tra l'incredulità dei tifosi Biellesi.

Kankusta Duo
http://www.e-odchudzanie.com.pl/de/kankusta-duo-meinungen.html
Know the Strength of active ingredients in the fight against obesity!
Formexplode
http://www.e-odchudzanie.com.pl/es/formexplode-opiniones.html
The preparation for the muscle mass!
Intensan
http://www.e-odchudzanie.com.pl/es/intensan-opiniones.html
Effective method in the fight against erectile dysfunction!


 

 

Nella seconda frazione di gioco bastano pochi minuti per capire che i 45' restanti saranno giocati da entrambe le squadre con l'intento di portare a casa i tre punti: al 53' Coser è obbligato ad un'uscita disperata sui piedi di Egbedi; al 55', invece, è Abate a cercare il gol su punizione mentre tutti si aspettano il cross.
59', angolo per l'Ivrea: Egbedi salta più in alto di tutti e colpisce di testa; Coser con un colpo di reni devia in angolo. Passano i minuti, ma è ancora l'Ivrea ad essere pericoloso: Egbedi scatta sul filo del fuorigioco, ma nell'uno contro uno con Coser, è ancora un volta l'estremo difensore laniero ad avere la meglio.
Ancora l'Ivrea in avanti con Scazzola che da centro area prova la conclusione; la sfera rimpalla sul braccio di Pistore e per l'arbitro è punizione a due in area (poco fuori l'area piccola). La tensione è altissima. Il tocco è per Zucco, ma il tiro viene deviato da Coser in uscita.
Gli eporediesi spingono in cerca del vantaggio, ma è la Biellese a capitalizzare la sua unica palla-gol del secondo tempo. Al 75', come già detto in precedenza, la magia di Abate su punizione, porta in vantaggio i lanieri.
La risposta della squadra ospite non si fa attendere e tutta la parte finale della partita viene giocata nella metà campo bianconera. Al 76' Coser blocca in due tempi una conclusione rasoterra da fuori area; al 78' l'azione che potrebbe portare al pareggio l'Ivrea: Zubin scatta sul filo del fuorigioco, entra in area e calcia di potenza, ma Coser oggi è insuperabile e con la punta delle dita devia in angolo quello che a tutti era parso un gol già fatto.

Gli ultimi dieci minuti sono un vero e proprio assedio da parte della squadra di casa; di azioni vere e proprie non se ne contano, ma si conta sicuramente l'eccesso di agonismo degli arancioni. A conferma di quanto appena detto è da annotare l'uscita di Coser su Bergantin che non salta il portiere, ma lo colpisce con il piede; l'estremo difensore laniero non gradisce e passa, purtroppo, dalla parte del torto nel momento in cui reagisce nei confronti del gesto appena subito. La reazione di Coser viene accompagnata da una decina di secondi in cui arancioni e bianconeri "passano alle mani" e l'arbitro, alquanto illogicamente, si allontana dalla zona dei disordini per discutere con alcuni giocatori.
Come se non bastasse, ai battibecchi del rettangolo di gioco di questo frangente di match, sono da aggiungere anche quelli delle panchine di Ivrea e Biellese dove Gaudenzi "becca" il suo collega Brucato (ingiustamente ed ignobilmente insultato per tutto l'arco della gara) ed aizza così, in maniera involontaria, i tifosi eporediesi ad inveire nei confronti del tecnico laniero.
Ad animi sedati ecco scattare l'espulsione di Coser (con relativo ingresso in porta del centrocampista Calvi) e Zucco.
Ultima nota stonata di questo infuocato fine-gara è sicuramente la bottiglietta d'acqua lanciata in campo e diretta verso Coser mentre questo si recava, dopo l'espulsione, verso gli spogliatoi.

Pensando e ripensando ad una conclusione per questo pezzo, vengono in mente solamente due parole...... GRAZIE RAGAZZI !!!!!!

 

 
 
back
 
 

 
     
 
 
 
 
     
 
 
 

www.asbiellese1902.it - Tutti i diritti riservati
Realizzazione: Roberto Negro
per As Biellese 1902
Comunicati stampa: Corrado Neggia
News: Davide Rota / Roberto Negro


As Biellese 1902, Via Macallè 10, 13900 Biella
Tel. +39.015.6666666

 
     

Sei il visitatore n. 37294
l 13 marzo 2003

     
 
 
 
 
     
 
 
 

 
     
Gli articoli della sezione 'news' sono protetti dalle leggi sul copyright. Sono quindi a disposizione di tutti ( privati, giornali locali, giornali nazionali, radio, tv, siti internet) a condizione che venga citata la fonte (www.asbiellese1902.it)